asciugatrice o lavasciuga

gio, 18 apr 2013 15:12:58 CEST by Cantavenna, 89108 views

Qui in Italia l'asciugatrice è ancora uno strumento non molto conosciuto e diffuso. La colpa è forse anche del consumo eccessivo che hanno avuto questi elettrodomestici negli anni passati. Ad oggi si è arrivati a consumi accettabili per i modelli in classe A. Per un ciclo di asciugatura si oscilla tra i 1 e i 4 kw. Non è pochissimo. Un ciclo di lavatrice ci costa circa 1-1,5 kw. Ovviamente sono numeri indicativi. Più o meno 1kw costa 0,3€ (in funzione delle fasce orarie, del contratto, degli scaglioni di consumo, etc..). Quindi si parla di costi 'importanti' se usiamo la lavasciuga 3/4 volte la settimana (per una famiglia di 3/4 persone). Attenzione che, per le lavasciuga, anche i consumi di acqua sono alti (ma questo vale anche per le sole lavatrici). Alcune arrivano a consumare 100lt e oltre. Un po' assurdo per pochi kg di bucato. Ad esempio la lavastoviglie ne consuma c.ca 10. In proporzione all'energia elettrica l'acqua costa molto poco ma, da un punto di vista ambientale, è comunque uno spreco enorme di acqua potabile.

Negli ultimi anni, le asciugatrici e le lavasciuga sono apparse timidamente nei reparti dei grandi magazzini accanto alle lavatrici. C'è ancora da capire come mai in un qualsiasi centro commerciale vengano proposti così tanti modelli di lavatrici. Sembra che sia un mercato sempre molto attivo. In proporzione, il numero di asciugatrici proposte è sempre meno del 10% del totale rispetto alle lavatrici. Quindi non sembra che il pubblico le richieda molto.
 
Ad oggi c'è una grande difficoltà a districarsi tra Lavasciuga e Asciugatrici. A parte l'ovvietà di avere due funzioni in un'unico elettrodomestico (lavasciuga) o separate (lavatrice e asciugatrice), la differenza tecnologica non è spiegata chiaramente da nessuna parte (ad oggi almeno).
 
Per una famiglia che deve comprare o cambiare la lavatrice può sorgere il dubbio se prendere un unico elettrodomestico e eventualmente due. Per una famiglia che ha già una lavatrice, il dubbio può essere solo che tipo di asciugatrice prendere.
 
C'è una difficoltà tremenda a districarsi tra i numerosissimi modelli. Purtroppo, la stessa casa costruttrice, ha numerosi modelli con codici simili. Non tutte le case hanno delle schede complete che aiutino a capire le differenze. E' facile trovare nei vari siti ecommerce dei modelli che poi non si trovano nel sito del costruttore. Se trovate un modello che vi interessa andate subito sul sito del costruttore e provate a scaricare la brochure e soprattutto il manuale di istruzioni. Così vi eviterete sorprese.
 
Come consumo energetico le asciugatrici classe A riescono a consumare molto meno delle lavasciuga classe A. Ad esempio l'asciugatrice Rex Solarex RDH 97961 W consuma, per ciclo di asciugatura, 1,83 kw contro i 4kw (un ciclo completo consuma ne 5,44) della lavasciuga RWW 168540 W. Una differenza di 2,2kw che costa c.ca 0,65€. C.ca 8€ al mese. Però il costo di acquisto cambia in proporzione, da 1000€ dell'asciugatrice agli 800€ della lavasciuga (tutti e due su Euronics).
 
Elemento importante per l'efficienza nei consumi è la Pompa di calore. Un meccanismo con un gas refrigerante come quello dei frigoriferi e di alcuni condizionatori, in grado di riscaldare e refrigerare. Il calore è necessario per l'asciugatura e il raffreddamento per la condensazione dell'acqua.
 
Per orientarsi sui consumi conviene fare due conti:
 
Stimiamo c.ca 3 lavaggi alla settimana per 8 mesi (presupponendo in estate di far asciugare la biancheria all'aperto). 3 x 4 x 8 = 96 lavaggi/anno
Un'asciugatrice che consuma 4kw a ciclo ci fa spendere c.ca 115€ (ipotizzando 0,3€ a Kw) in un anno. Se ne prendiamo una da 1,8kw (una delle più basse) andiamo a spendere c.ca 50€. Quindi 60€ di differenza in un anno. Non è molto. Nel senso che la ricerca esasperata del consumo più basso non incide di molto sui costi annuali. Soprattutto se prendete una Miele da 1800€ rispetto a una Rex da 700€. 1100€ di differenza sono davvero tanti e non si ammortizzano solo con il minore risparmio energetico.
 
Discorso a parte per i consumi d'acqua. Purtroppo, in generale, le lavatrici consumano tantissima acqua potabile (dai 50 ai 100lt). 3 lavaggi alla settimana per un anno sono 150 lavaggi e quindi dai 7.500lt ai 15.000lt di acqua all'anno.

Troviamo la lavasciuga ideale

mer, 14 ago 2013 07:09:42 CEST by Cantavenna, 83331 views

Queste sono le caratteristiche della lavasciuga che abbiamo cercato (ricerca effettuata nel 2011):

  • capacità 9-6kg (al di sotto dei 6kg di asciugatura può essere limitativo, al di sotto si rischia di aumentare il numero di lavaggi con forte aumento dei consumi)
  • visto che il peso della biancheria è importante, sarebbe bello che la lavasciuga abbia una bilancia interna con display. Sembra scontato, ma per alcune dicono solo che se, vai oltre il peso massimo, la lavasciuga funziona peggio.
  • cerchiamo una tripla classe A (lavaggio/centrifuga/asciugatura) anche se, l'indicatore più importante, è la quantità di kw consumati. A volte una tripla A consuma più di una ABA. Come metro di giudizio teniamo conto che 1 kw/ora costa c.ca 0,3€. Un lavaggio/asciugatura da 6kw ci costa quindi 1,8€ (oltre il consumo di acqua).
  • asciugatura lana. Attenzione che molte asciugano solo il cotone o simili.
  • motore inverter. E' un motore più efficiente, limita le vibrazioni, permette alla lavasciuga di eseguire alcuni movimenti del cestello adatti a programmi particolari. Normalmente la trasmissione a cinghia obbliga a fare completi giri di cestello. Con il motore inverter (posizionato dietro il cestello) si possono fare movimenti parziali e leggeri.
  • ovviamente l'asciugatura deve essere escludibile (diamolo per scontato, ma meglio verificare)
  • garanzia: verifichiamo a chi ci dobbiamo rivolgere in caso di malfunzionamenti, un tecnico in zona o il classico call-center. Preferiamo garanzie lunghe con copertura di tutti (o quasi) i componenti. Se l'estensione di garanzia per altri anni costa ad esempio 50 euro, includiamoli nel preventivo
Attenzione! I dati tecnici degli elettrodomestici sono spesso ricavati da schede tecniche pubblicate da rivenditori. A volte potrebbero contenere errori.
 
Attenzione! Informatevi sulle spese di spedizione. Sono presenti sia se acquistate in negozio che on-line. Vi verrà chiesta una cifra dai 30 ai 50€.

Cosa abbiamo trovato ?

Dopo aver vivisezionato le schede prodotto e i libretti di istruzioni (quando disponibili) delle varie lavasciuga, sono arrivato finalmente alla scelta della lavasciuga ideale.
 
La scelta è caduta sulla:
 
Hoover WDYN 9646 PG
 
I motivi:
  • capacità di carico 9-6kg
  • consumi non bassi, ma il mezzo kw di differenza rispetto ad altre non ha influenzato la scelta
  • motore tri-fase 'pulse', che garantisce un discreto risparmio di energia e minori vibrazioni
  • sensore sul peso della biancheria, che adatta i consumi alla quantità del carico
  • cestello con un sistema autopulente, che dovrebbe garantire una maggiore pulizia interna
  • estensione gratuita della garanzia a 10 anni offerta dalla Hoover fino al 31/12/10
  • programmi di lavaggio/asciugatura soddisfacenti
  • informazioni abbastanza complete esposte sul sito web della Hoover
  • libretto di istruzioni abbastanza chiaro e completo
  • prezzo buono (637€+35 s.sp. su eprice)
Anche il fatto di aver trovato la lavasciuga presso un sito ecommerce affidabile (ePrice) ha influito sulla scelta. Stavo per scegliere la Hoover VHD ma non ho trovato un sito convincente da cui comprare.
 
Inoltre le differenze di prezzo rilevate con i negozi classici (es. centri commerciali) sono state troppo alte.
 
Come altre scelte avevo preso in considerazione la Ariston Aqualtis e la Rex. La Ariston era molto convincente, con buone recensioni e un prezzo valido, ma forse la mancanza del motore trifase ha un po' influito.
 
La Rex è valida ma forse troppo 'spartana', cioè tecnologicamente inferiore.
 
Di seguito potete trovare la lunga lista di prodotti analizzati.
 

Alcuni siti ecommerce visitati

dom, 01 set 2013 09:32:27 CEST by Cantavenna, 81314 views
Ecco una piccola (si fa per dire) lista dei siti consultati. Inutile dire che i siti che la ricerca può diventare lunga e improduttiva. Ricordate che chi vi vende il prodotto diventerà anche responsabile della Garanzia anche se le marche più importanti se ne prendono carico "sollevando" il venditore di questo peso.

Conclusioni

mer, 14 ago 2013 07:07:12 CEST by Cantavenna, 83290 views

Qui in Italia non c'è ancora la cultura dell'asciugatrice e il mercato non è ancora ben consolidato. A mio parere è meglio orientare la ricerca di un modello basandosi sull'affidabilità della marca anziché sulle caratteristiche del singolo modello (e quindi anche del prezzo). Preferiamo marche con un'assistenza valida piuttosto che inseguire caratteristiche particolari. Eviterei marche un po' di nicchia come per esempio l'LG, che magari ha pure dei buoni modelli ma non ci da' sufficienti garanzie per l'assistenza. La garanzia del prodotto diventa importante, meglio se prolungata negli anni e se copre tutti i componenti.

La Rex-Elettrolux ha notoriamente l'assistenza più capillare e anche i suoi modelli di lavasciuga sembrano buoni.
 
Proviamo a impostare dei criteri di ricerca..

Schede prodotti esaminati

mer, 14 ago 2013 07:19:15 CEST by Cantavenna, 83273 views

Ecco i prodotti che abbiamo studiato durante una ricerca lunga più di un mese per individuare una buona lavasciuga.

Hoover (Candy)

Le Candy (e quindi le Hoover) hanno il difetto di essere energeticamente costose. Pur essendo in tripla classe A si parla di 6kw abbondanti per un ciclo di lavaggio/asciugatura e 130lt di acqua. Da un punto di vista ambientale sono molto negative. In realtà sono dotate di sensori in grado di adattare i consumi in base al carico di biancheria, per cui i consumi dichiarati dovrebbero valere solo per un pieno carico.

VHW 964DP

Sembra buona. Tripla classe A, motore pulse (inverter) invece che il classico motore con trasmissione a cinghia, capacità 9-6kg (9 in lavaggio 6 in asciugatura). Sulla scheda pdf non mettono però i consumi. Su un sito internet sono indicati 6,12kw e 130lt di acqua per un ciclo medio (un po' tanto per una tripla A).

Vedi la Scheda

Vedi il libretto istruzioni

Regolazione automatica del lavaggio in funzione del carico (anche se, sul libretto, è spiegato che 2 mezzi lavaggi consumano sempre di più di un lavaggio a pieno carico).

Estensione gratuita della garanzia a 10 anni sul motore Pulse. Vedi la Scheda.

Un po' difficile da trovare su internet..

Prezzi:

700€ su Fotodigit

630€ su BigPrice


WDYN 9646 PG

Consumi: solo lavaggio 1,5kw, totale 6,12kw - 130lt.

Simile al modello precedente ma con qualche caratteristica in meno.

Il meccanismo kg-mode permette di regolare automaticamente la durata del lavaggio, l'acqua da utilizzare, il ritmo di rotazione del cestello.

Vedi il Libretto di istruzioni

Vedi la scheda

Notare le rilevanti differenze di prezzo sui negozi online.

739€ su Euronics e Unieuro (50€ spese.sp)

620€ su Starstore (76€ spese sp.)

859€! su Mediaworld (+ s.s.)

624€ (comprese s.s.) su Elettroluce

637€ su ePrice (s.s. molto oneste). Lo evidenzio perchè il loro sito ecommerce è molto chiaro e completo come informazioni


Candy

GOW 496 D (Alisè)

Modello simile a quello Hoover. Tripla classe A. Capacità 9.6kg. Bilanciamento del carico, display del peso della biancheria, programma rapido da 59 minuti (fino a 1,5kg).
 
Consumo di 6,12 kw e 130lt (per un lavaggio 'tipo').
 
Prezzo 516€ su Startstore
 
La GOW 465 (senza display digitale) ha una classe BAA. Capacità 6-5kg. Quasi uguale alla precedente ma con consumi inferiori: 4,85kw - 110lt.
 
Prezzo: 456€ su Startstore

GOW 264 07S

Capacità del lavaggio 6kg, asciugatura di 4kg. Un po' pochi.
 

BOSCH  
 
WVH28420IT
 
Sono 4kg di asciugatura. Un po' pochi
 

HOTPOINT Ariston
 
AQM8D 49 U

Capacità 8/6kg

Molto sintetico il libretto di istruzioni. Anche la scheda sul sito è abbastanza limitata. Non entusiasma molto, ma ho trovato pareri abbastanza positivi da parte di alcuni clienti.
 
Adatta i consumi in funzione della quantità e del "tipo" del bucato.
 
C'è a disposizione un bel catalogo on-line sul sito Ariston. Chiaro e pieno di informazioni utili.
 
Consumi: 5,44kw  103lt
 
699€ su Darty

LG

Modelli tecnologicamente evoluti. Ma i consumi non convincono. Sono troppo alti o non dichiarati. Il sito LG è abbastanza scarno e non facile da navigare.

WD 14312 RDK

Vedi la Scheda sul sito LG
 
Motore inverter.
 
Consumi lavaggio/completo: 1,4kw
 
La LG produce dei buoni modelli ma lascia dei dubbi sull'assistenza. Essendo un produttore che spazia dai cellulari ai pc, non so che tipo di assistenza riesca a dare. La cosa che più mi lascia perplesso è la difficoltà nel trovare informazioni dei modelli sul loro sito. Invece si pubblicizzano abbastanza bene presso i punti vendita.

F1403RD

Interessanti le caratteristiche ma i consumi..... 7,5kw per un ciclo completo!

1047TD

Anche qui caratteristiche interessanti. Consumo per solo lavaggio di 1,4kw. Ma non si riesce a trovare il consumo complessivo in nessuna scheda. Neanche sul sito della LG. Abbastanza strano.
 

Rex Elettrolux

La Rex, sul loro catalogo online, ha solo 2 modelli di lavasciuga. 

RWW 168540 W

 
Capacità 8-6kg. Tripla A.
Consumi: 57lt di acqua e 1,05kw per lavaggio. 5,44kw per lavaggio e asciugatura.
 
Motore Inverter. Possibilità di asciugatura della lana. Non c'è un indicatore del peso della biancheria, bisogna andare ad'occhio (non so se è comodo ed intuitivo). Guardando il libretto mi sembra che il modello sia abbastanza 'manuale', nel senso che non ha sensori particolari per il riconoscimento del carico o la presenza di schiuma o altri indicatori come per le Hoover Candy.
 
L'assistenza Rex è forse la più diffusa e efficiente in Italia.
 
Prezzo: 789€ su Mediaworld, 670€ su Starstore, 720€ su MisterPrice, 689€ su Euronics, 619€ su marketstore!

RWW 147470

è una lavasciuga a vapore di classe energetica B (come lavasciuga). Il vapore, in realtà, viene usato solo in un programma specifico per ridurre le pieghe ma, attenzione, il libretto di istruzione indica 1kg max. Praticamente si infila 1kg di bucato asciutto e lavato e dopo mezz'ora si riprende per la stiratura. Sembra un po' inutile come funzione.
 
Vedi la scheda tecnica
 
No motore Inverter.
 
Capacità 7-5kg
 
Consumi solo lavaggio/completo: 1,19kw e 5,67kw. Per l'acqua: 52lt e 109lt.
 

INDESIT

Non è una marca con una grande fama..ma il suo ultimo modello è interessante.

pwde81480s

Il libretto di istruzioni è abbstanza chiaro ma molto sintetico (solo 12 pagine).
 
Ha i dei sensori per adattare i consumi alla quantità del bucato.

Asciugatrici

Ad oggi non sono ancora riuscito a trovare un documento che spieghi chiaramente che differenza di prestazioni c'è tra una Lavasciuga e un'Asciugatrice. Si trovano solo delle opinioni un po' troppo generiche sul fatto che un'Asciugatrice, dovendo fare solo una cosa (asciugare), in teoria la fa meglio della Lavasciuga che è costruita per farne due (lavare e/o asciugare). Un'affermazione, pure di buon senso, come questa non è sufficiente a giustificare l'utilizzo (e acquisto) di due elettrodomestici anzichè uno solo.

Rex RDH97961W (con pompa di calore)

Capacità cotone/sintetici: 7/3kg
Consumi bassissimi cotone/sintetic: 1,85/0,58kw
Controllo automatico del livello di umidità
 
Costo: 1000€ su Euronics

Miele T 8627 WP

Capacità 6kg
 
Consumi estremamente bassi. A seconda del programma si consuma da 0,4KW a 1,8KW, questo grazie all'utilizzo di una pompa di calore.
Il costo è però alto: a partire da 1200€.

 

Comprare in un negozio fisico oppure online

mer, 14 ago 2013 07:06:49 CEST by Cantavenna, 83250 views

Sinteticamente....notoriamente on-line si trovano prezzi più bassi (anche di molto) rispetto ai negozi tradizionali. Il negozio (o ipermercato che sia) è conveniente nel momento in cui vi danno delle indicazioni utili ad orientarvi sull'acquisto. A quel punto è anche giusto spendere qualcosa in più. Ma, come spesso capita, chi vi consiglia non ne sa niente dei prodotti che vende, è meglio il fai-da-te su internet. Studiate un po' e cercate il vostro prodotto. Poi cercate l'esercente on-line più affidabile (non è detto che abbia il prezzo minore) e fate l'acquisto.

Molti siti di confronto prodotti (es. www.shoppydoo.it) pubblicano le valutazioni dei clienti sugli esercenti on-line. Prima di procedere all'acquisto verificate i commenti.